Blog by Chiara Amato ©2012-2017 Nuvole Passeggere ...pensieri in movimento - All rights reserved

lunedì 11 luglio 2016

Coraggio

La storia di Emmanuel Chidi Namdi fa rabbrividire e rende tristi. Al di fuori delle accuse e delle indagini c'è una vita, anzi c'era, che ha attraversato il mare, sopportato giorni lunghi e notti infinite per salvarsi e ricominciare. Invece quella possibilità di essere felice Emmanuel l'ha persa per mano di uno che si diverte colpendo le persone di colore con le noccioline. E si sbaglia se si pensa sia un caso isolato. La nostra è la società in cui ancora c'è chi si considera superiore perché bianco o laureato, in cui ci si insulta a suon di negro, ricchione, handicappato.
Non credo ci siano più dubbi sul dovere di pensare a un nuovo modello educativo focalizzato sui più piccoli. Non dobbiamo abbandonare la speranza del cambiamento, in tal caso saremmo finiti. Anche se la strada è in salita, il domani non va trascurato. Lo dobbiamo ad Emmanuel, a chi tocca le nostre coste per la prima volta, a chi soffre e sa che solo gli altri possono aiutarlo.



Puoi leggere questo post anche sulla mia pagina Medium.






domenica 12 giugno 2016

Quel poco che basta

La canzone del cuore. Quella della rabbia, quella che ti riempie. La musica che parla di te. Il colore preferito. Le strade, i profumi e le città che porti dentro.
La cosa che ami fare di più al mondo e quella che più ti fa paura. La prima cosa che fai quando ti svegli al mattino. La prima cosa che hai fatto perché la volevi sul serio. Le prime e le ultime volte che ti hanno cambiato.
Chi ti vuole bene sa questo. Conosce le piccole parti che ti hanno reso ciò che sei. E vuole scoprire cosa hai ancora da mostrare a chi ti sta accanto, al mondo, a te stesso.
Ma chi è disposto a volerti così bene?


Puoi leggere questo post anche qui.

lunedì 23 maggio 2016

Giovanni


In giornate come il 23 maggio ricordare è un dovere. Oggi il giudice Giovanni Falcone viene commemorato come un semplice uomo che ha fatto dell’antimafia una scelta di vita. Una semplicità la sua che in una società tronfia di belle parole, ma immobile dinanzi alle ingiustizie diventa negli anni sempre più rivoluzionaria ed eroica. "Ha mai avuto dei momenti di scoramento, magari dei dubbi, delle tentazioni di abbandonare questa lotta?", domandavano a Falcone durante un’intervista. “No, mai!”, rispondeva lui. 
Perché eroe è chi si oppone alla brutalità del male, e per farlo davvero si sporca le mani e il cuore.


Puoi leggere questa storia anche qui.

sabato 27 febbraio 2016

La foto del giorno

Foto di Emad Samir Nassar

C'è una crepa in ogni cosa. Ed è da lì che entra la luce. 
                               (Leonard Cohen)


Emad Samir Nassar ha ventitré anni e studia giornalismo a Gaza. Le sue fotografie sono un'altalena di emozioni. Con 'Bath Time Gaza' ha vinto lo Sharjah Award 2016.
La foto è stata scattata lo scorso giugno, come si legge sul suo profilo Instagram. Ritrae un papà mentre fa il bagno alla figlia e alla nipote in una vasca, l'unico pezzo restante della casa distrutta dai bombardamenti.
Con la stessa fotografia Emad ha vinto anche il terzio premio del concorso We Deserve Life.


Puoi leggere la storia anche qui.